Questo sito è dedicato alla mia passione per la letteratura americana contemporanea.
La lettera "k" nel titolo non ha nessuna connotazione negativa: è il solo dominio che ho trovato libero! :-)
indice alfabetico degli autori

A B C D
E F G H
I J K L
M N O P
Q R S T
U V W X
Y Z Home

no spoiler
NO SPOILERS:
Le recensioni su questo sito NON rivelano la trama dei libri recensiti
Il curatore di questo sito non ha nessuna qualifica o titolo in campo letterario. Le recensioni pubblicate vanno pertanto intese come semplici opinioni personali.


Richard Price

Richard Price New York, New York (USA)
12 ottobre 1949





I libri che ho letto:

La vita facile
(Lush Life - 2008)
Bello, bello, bello! Erano anni che non leggevo un romanzo tanto intenso e coinvolgente, soprattutto tra quelli che vengono classificati nel genere "thriller", anche se definire semplicemente un "thriller" questo "La vita facile" è molto riduttivo.
Forse la lettura non è proprio scorrevole, a causa di periodi lunghi e dalla costruzione poco canonica, ma il modo in cui Price riesce a rendere "vivi" situazioni e stati d'animo è eccezionale. I dialoghi serrati e incredibilmemte realistici (perdonate l'ossimoro) danno al lettore l'impressione di star assistendo ad un film (ma, attenzione, un BUON film!).
La caratterizzazione dei personaggi principali è quasi maniacale e i rispettivi momenti di introspezione hanno ciascuno un proprio linguaggio e un proprio ritmo. Nonostante l'azione sia molto poca il lettore viene catturato dal desiderio di vedere come si evolvono le situazioni dei personaggi e le trame che ne portano i destini ad incrociarsi.
"La vita facile" è anche un evidente atto d'amore nei confronti della città di New York, mai così viva, così pulsante e così attuale, con le trasformazioni operate dal nuovo millennio e l'ombra dell'assenza delle Torri Gemelle, con le sue contraddizioni uniche ed il suo fascino irraggiungibile.
Un romanzo da leggere tutto d'un fiato, nonostante le sue oltre 500 pagine, ma a cui dedicare la necessaria attenzione, perchè si tratta di un autentico capolavoro.

© 2015 Paolo Tortora - amerikana.it - vietata la riproduzione senza consenso
Tutti i diritti sui titoli e le opere citate appartengono ai rispettivi autori